in

Sui monti è scolpito il valore della libertà e il sacrificio dei soldati italiani

Sul Monte Cengio, luogo sacro e teatro della Grande Guerra. Una zona monumentale sacra per la Patria. Dove le persone hanno combattuto e sono morte per consegnarci l’Italia che viviamo oggi. Una lapide che dice tutto, insieme all’eco della storia che si sente tra gli alberi, le pietre e i sentieri. “Il granatiere del Cengio, costruito con schegge di granate, eretto dal gruppo Alpini di Cogollo del Cengio per onorare gli eroici caduti che nel maggio-giugno 1916 si immolarono per fermare l’invasione della pianura vicentina”.

Tav e ‘ndrangheta

Fubini, vicedirettore “abusivo” del Corriere?